Il Windform approda nello spazio con KySat-2

Il Windform approda nello spazio con KySat-2
Condividi su

Materiali altamente performanti ed unici nel loro genere, supportati dalla grande esperienza del Gruppo CRP nella tecnologia additiva, vengono utilizzati per applicazioni aerospaziali.
CRP USA
insieme a tutto il Gruppo CRP è lieta di annunciare il successo del lancio nello spazio di parti realizzate in Windform e stampa 3D per il satellite KySat-2. Il progetto aerospaziale KySat-2 rientra nella missione della NASA denominata ElaNa IV Mission. Il lancio in orbita è stato effettuato il 19 novembre dalla stazione spaziale Wallops Flight Facility situata in Virginia. Il progetto è stato portato avanti dall’Università del Kentucky e Moorehead con la supervisione del centro spaziale Kentucky Space. Appena dopo 35 minuti dal lancio, il CubeSat KySat-2 ha iniziato a comunicare i dati di telemetria. Le parti realizzate in Windform e stampa 3D del KySat-2 hanno funzionato in modo efficace favorendo il buon esito dell’operazione. La fabbricazione additiva accompagnata dai materiali Windform, di produzione e concezione di CRP Technology, si sono rivelati ancora una volta all’altezza, anche in una condizione così estrema come un lancio nello spazio. Il materiale che è stato utilizzato è il Windform XT 2.0, tra i top di gamma, a base poliammidica caricato con fibre di carbonio e che si caratterizza per la sua resistenza e la sua leggerezza.

Ma il Gruppo CRP non si ferma qui. E’ già in atto un nuovo progetto di satellite realizzato interamente in fabbricazione additiva (denominata in termini più semplici con stampa 3D) e materiali Windform pronto ad essere lanciato nello spazio proprio quest’anno. Il satellite in questione è stato realizzato nella sede americana della CRP USA, in North Carolina.

Grazie ai test di outgassing superati presso uno dei laboratori NASA, i materiali Windform XT 2.0, Windform LX 2.0, Windform GT e Windform SP possono essere utilizzati in missioni aerospaziali, avendo i requisiti richiesti dalle norme ASTM E-595-07.

Tecnologia e materiali da F1 sfidano e aprono nuove strade in un territorio inesplorato, grazie al know-how e all’esperienza di oltre 20 anni che il Gruppo CRP ha acquisito nel settore delle tecnologie additive nel panorama internazionale.